37° Sanremo Rally Storico. Chiuse le iscrizioni, 92 equipaggi pronti per il via della gara

Il conto alla rovescia per il semaforo verde scorre veloce. Sessantanove equipaggi del rally storico e ventitré della regolarità stanno convergendo su Sanremo per le operazioni antecedenti il via di venerdì 14 ottobre. Ritorna il confronto fra i concorrenti italiani, guidati dal leader della classifica tricolore Angelo Lombardo (ma ambizioni di successo le nutrono anche Lucio Da Zanche ed Ernico Brazzoli) che dovranno vedersela con i ventuno equipaggi stranieri, con in testa il leader della serie continentale Ville Silvasti. Fra i regolaristi al via anche i vincitori dello scorso anno Paolo Mercattilj e Francesco Giammarino
SANREMO (IM), 9 ottobre – “Rien ne va plus, le jeux sont faits”. Nella città che ospita uno dei più prestigiosi casinò italiani si potrebbe usare questa formula per dire che le iscrizioni al 37° Sanremo Rally Storico e alla 36esima Coppa dei Fiori di regolarità a media sono chiuse e chi non ha mandato in tempo le tessere di iscrizione resterà fuori dai giochi. In realtà i giochi si apriranno venerdì 14 ottobre quando le vetture della gara sfileranno per la partenza sulla pedana di Corso Imperatrice a Sanremo per affrontare la prima tappa del rally e, a seguire, della gara di regolarità.
Sono 69 gli iscritti al 37° Sanremo Rally Storico, con in evidenza i grandi protagonisti del Campionato Italiano Rally Autostoriche e i partecipanti del Campionato Europeo, serie di cui il Sanremo è l’ultimo appuntamento. La gara tricolore vedrà al via tutti i maggiori protagonisti della serie nazionale, a cominciare dal capoclassifica Angelo Lombardo (che è in testa anche al Secondo Raggruppamento), con Roberto Consiglio al suo fianco, mattatore della stagione con la Porsche 911 RS e protagonista nel passato di grandi prestazioni al Sanremo, essendo vincitore del Terzo Raggruppamento nel 2019. Dietro di lui scatteranno Lucio Da Zanche e Daniele De Luis. Il valtellinese è stato protagonisti di una stagione 2022 poco fortunata, ma per quattro volte vincitore della gara (l’ultima lo scorso anno).

Quindi il frequentatore del mondiale “moderne” Enrico Brazzoli, con Manuel Fenoli al quaderno delle note, su Porsche 911 SC RS, recente vincitore del Valli Cuneesi storiche e in cima al podio del Sanremo 2010. Su una Porsche 911 SC saranno della partita Beniamino Lo Presti-Nicolò Gonella (che comanda il Terzo Raggruppamento), attualmente secondi di campionato italiano, che precederanno di un minuto Tiziano e Francesca Nerobutto, velocissimi con la loro Opel Ascona 400; quindi Matteo Luise, che con la moglie Melissa Ferro si è costantemente installato nelle posizioni nobili della classifica delle gare italiane con la piccola Ritmo 130 Abarth, seguito dal capoclassifica del Quarto Raggruppamento Emanuele Farris su Porsche 911 con Giuseppe Pirisinu alle note, che dovrà guardarsi dagli assalti della vettura gemella di Ermanno Sordi affiancato dal locale Maurizio Barone. Poi ancora le Porsche di Ermanno Sordi-Maurizio Barone e di Lorenzo Delladio-Claudia Musti, l’interessante e storica Opel GT 1900 di Francesco Mannino e Giuseppe Amato, l’ammiratissima Lancia Stratos di Olindo Deserti-Paola Ferrari.
Italia contro resto d’Europa. Agonisticamente parlando i protagonisti del campionato italiano dovranno confrontarsi con i partecipanti all’europeo che non conquistano il rally del Ponente Ligure dall’edizione 2000 (Trajbold-Trajboldova) a conclusione di un trittico di vittorie straniere con Stoschek-Hubner nel 1999 e Röhrl-Gobbel l’anno precedente. Con il numero 1 scenderanno dalla pedana i finlandesi Ville Silvasti-Risto Pietiläinen, Lancia Rally 037, che attualmente guidano la graduatoria del Quarto Raggruppamento del Campionato Europeo Rally che precederanno sulla pedana di partenza gli svedesi Matts Myrsell-Esko Juntilla, Ford Sierra Cosworth, che li inseguono anche nella classifica dell’Europeo. Terzi a prendere il via sulle prove speciali saranno gli austriaci Karl Wagner-Zerda Zauner, Porsche 911 SC che attualmente occupano la terza piazza nel Terzo Raggruppamento della Serie europea. Bandiera tricolore italiana nel Secondo Raggruppamento del Campionato Europeo Rally con Pietro Corredig e Sonia Borghese al comando con la loro BMW 2002 Tii che scatterà con il numero 10, mentre nel Primo Raggruppamento Nello Parisi e Giussy d’Angelo, Porsche 911, cercheranno di raccogliere quei punti che permettano ai torinesi di scavalcare nella graduatoria continentale, l’inglese Ernie Graham, assente a Sanremo.
L’Europa si incontra a Sanremo. Sulla pedana di Corso Imperatrice sventoleranno le bandiere di quattordici nazioni, oltre a quella italiana che schiera al via 48 equipaggi, con in evidenza il Principato di Monaco (tre equipaggi) Belgio, Repubblica Ceca, Austria e Francia (due), quindi Finlandia, Norvegia, Olanda, Irlanda, Svezia, Gran Bretagna, Spagna e Ungheria.

Ventitré equipaggi a contendersi la Coppa dei Fiori. Saranno 23 gli equipaggi che prenderanno parte alla 36esima Coppa dei Fiori, gara valida per il Campionato Italiano Regolarità a Media, che si svolgerà venerdì 14 e sabato 15 ottobre sulle stesse strade del Sanremo Rally Storico. Al via ci saranno i vincitori della scorsa edizione, Paolo Mercattilj e Francesco Giammarino su Porsche 911S (nella foto sopra) che dovranno vedersela con i migliori regolaristi non solo italiani, quali Enrico e Carlo Merenda, A112 Abarth, anche l’ex campione europeo rally Maurizio Verini (quattro volte secondo nel Rallye Sanremo Mondiale) che dividerà la sua Sierra Cosworth con Laura Martines. Non mancherà la partecipazione straniera in cui spicca la presenza dei cechi Michal Pavlik-Monica di Lenardo con la loro Saab 96 Sport del 1962 (nella foto sotto), la vettura più datata dell’evento, ormai tradizionale presenza nelle gare di regolarità italiane.

Numeri e appuntamenti delle gare del 14/15 ottobre a Sanremo
37° Sanremo Rally Storico

Tappe: 2
Prove Speciali: 11
Percorso totale; 371,20 km
Percorso prove speciali: 142,93
Validità: FIA European Historic Rally Championship for Drivers and Co-Drivers
FIA Trophy for EHRC Teams
Campionato Italiano Rally Auto Storiche (CIRAS)
Michelin Historic Rally Cup
Programma
Giovedì 13 ottobre (ore 10.00-17.00). Verifiche tecniche, Piazzale Adolfo Rava Sanremo
Giovedì 13 ottobre (ore 15.00-18.00). Shake Down            San Romolo
Giovedì 13 ottobre (ore 8.00-20.00). Pubblicazione elenco partenza prima tappa
Venerdì 14 ottobre (ore 8.30). Partenza prima tappa. Corso Imperatrice – Sanremo
Le prove speciali della prima tappa
1) Colle d’Oggia (10, 74 km – ore 9.33); 2) Passo Teglia (9,17 km – ore 9.58); Remote Service Zone – Molini di Triora (ore 10.16/10.31); 3) Langan (19,15 km – ore 10.40); Riordino e Parco Assistenza – Vecchia Stazione, Sanremo (ore 12.00/13.30).  4) Colle d’Oggia (10, 74 km – ore 14.33); 2) Passo Teglia (9,17 km – ore 14.58); Remote Service Zone – Molini di Triora (ore 15.16/15.31); 3) Langan (19,15 km – ore 15.40); Parco Assistenza – Vecchia Stazione, Sanremo (ore 17.00/17.45). Venerdì 14 ottobre (ore 17.45). Termine prima tappa. Parco Chiuso Piazzale Adolfo Rava Sanremo
La prima tappa misura 228,21 km di cui 78,12 km suddivisi in sei prove speciali .
Venerdì 14 ottobre (ore 19.30). Pubblicazione ordine partenza seconda tappa
Le prove speciali della seconda tappa
Sabato 15 ottobre (ore 8.15). Partenza seconda tappa. Piazzale Adolfo Rava Sanremo
7) Vignai (14.23 km, ore 9.11); Remote Service Zone – Bajardo; 8) Bignone (10,51 km – ore 9.46); 9) Coldirodi (7.03 km – ore 10.07); Riordino e Parco Assistenza – Vecchia Stazione, Sanremo (ore 10.37/11.57). 10) Vignai (14.23 km, ore 12.38); Remote Service Zone – Bajardo; 11) Passo Ghimbegna – Orlando Dall’Ava (18,41 km – ore 13.13); Parco Assistenza – Vecchia Stazione, Sanremo (ore 14.03/14.13). Termine seconda tappa. Piazzale Adolfo Rava
La seconda tappa misura 144,89 km di cui 80,48 km suddivisi in cinque prove speciali .
Sabato 15 ottobre (ore 14.30). Palco arrivi e premiazioni Corso Imperatrice – Sanremo
Il 37° Sanremo Rally Storico misura 373,10 km di cui 142,53 km suddivisi in due tappe e undici prove speciali .
L’edizione 2021 del Sanremo Rally Storico fu vinta da Lucio Da Zanche-Daniele De Luis, Porsche 911 SC RS, in 1.29’52”1 precedendo Matteo Musti-Claudio Biglieri (Porsche 911 Carrera RS 3.0, a 20”7) e Matteo Luise-Fabrizio Handel (Subaru Legacy 4WD, a 1’57”3).
36° Coppa dei Fiori
Validità
Campionato Italiano Regolarità a media
Tappe: 2
Prove di Precisione: 11
Percorso totale; 298,51
Percorso prove speciali: 110,21
Programma
Giovedì 13 ottobre (ore 15.00 – 18.00). Verifiche tecniche Piazzale Adolfo Rava – Sanremo
Venerdì 14 ottobre ore 10.05. Partenza Corso Imperatrice – Sanremo
Venerdì 14 ottobre ore 18.45. Arrivo prima tappa Vecchia Stazione – Sanremo
Sabato 15 ottobre ore 9.55. Partenza seconda tappa Vecchia Stazione – Sanremo
Sabato 15 ottobre ore 15.33. arrivo seconda tappa Vecchia Stazione – Sanremo
Sabato 15 ottobre ore 15.43. Palco arrivi Corso Imperatrice – Sanremo
Lo scorso anno i più precisi sulle strade delle Coppa dei Fiori furono Paolo Marcattilij -Francesco Giammarino che accusarono con la loro Porsche 911 2.0 SWB, 267 penalità, superando Maurizio Gandolfo-Ornella Pietropaolo su Innocenti Mini Cooper che ne pagarono 309, quindi Maurizio Vellano – Giovanni Molina Audi 80 quattro fermi a quota 359, che precedettero di appena venti penalità l’equipaggio femminile Alexia Giugni–Caterina Silvana Leva Renault Alpine A110 1300.
Sul sito Internet www.rallyesanremo.it si possono trovare tutte le informazioni necessarie a concorrenti e spettatori con tutti i moduli per le iscrizioni e le dichiarazioni di conformità, oltre a tutte le notizie sulle gare, compresi programmi e tabelle tempi e distanze. È attiva inoltre la pagina Facebook ufficiale della gara all’indirizzo: https://www.facebook.com/RallyeSanremoOfficial/
Foto Magnano
Fonte: ufficio stampa Micol Maiga, Sergio Zaffiro

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su