Eventi. La seconda edizione della Fiera Internazionale Fuoristrada, in calendario dal 30 settembre al 2 ottobre, nel cuore della Versilia

Ingresso gratuito per i visitatori dell’esposizione all’aperto sul lungomare di Viareggio, percorsi e attività off-road nell’entroterra di Massarosa su terreno naturale con partenza direttamente dall’Area Expo, educazione alla guida consapevole in fuoristrada, rispetto e scoperta del territorio, tra i plus della manifestazione organizzata dalla Federazione Italiana Fuoristrada per il secondo anno consecutivo.
Si scaldano i motori della seconda edizione della Fiera Internazionale Fuoristrada che, dal 30 settembre al 2 ottobre prossimi, radunerà nuovamente in Versilia il cuore pulsante di tutti gli appassionati del mondo 4×4, dei SUV, dei mezzi a due e quattro ruote e coloro che desiderano cimentarsi in piacevoli attività outdoor, da soli o in compagnia.
L’evento dinamico nato l’anno scorso dalla Federazione Italiana Fuoristrada (F.I.F.), con l’intento di promuovere l’uso del fuoristrada sia a livello amatoriale che professionale, nel totale rispetto della natura e dell’ambiente, in partnership con la Città di Viareggio e il Comune di Massarosa coniuga, alla perfezione, le due anime del progetto. Da un lato l’esposizione statica dei prodotti a Viareggio, lungo il Viale Europa in un contesto paesaggistico di grande rilievo, a due passi dal lungomare dove le strutture ricettive di ristorazione rimarranno appositamente aperte durante le tre giornate di manifestazione, propone l’attività di promozione, condividendo le nuove proposte e l’innovazione meccanica e accessoristica. Dall’altro lato l’esperienza, la possibilità di fare pratica e guida esclusivamente su territorio naturale, nel comune di Massarosa, con percorsi indipendenti, di differente difficoltà, studiati per qualsiasi veicolo off-road e per ogni conducente, dal fuoristradista duro e puro a quello soft. In un contesto ambientalistico di grande impatto emotivo, il valore aggiunto di guidare dei mezzi fuoristrada a contatto e nel rispetto del verde del territorio superando ostacoli naturali non ha prezzo e per rendere questa experience ancor più indimenticabile gli organizzatori la offrono gratuitamente a tutto il pubblico di appassionati, previo accredito agli stand F.I.F nelle diverse Aree, quest’anno ancora più facilmente accessibili.
Anche quest’anno le Aree Experience saranno due: EXP 1, nell’Off -Road Park Versilia, è il parco
divertimenti del fuoristrada, tarato su più livelli di difficoltà tailor made sulle esigenze e aspettative di ciascun conducente. La novità della seconda edizione prevede, accanto alle prove a bordo dei modelli proposti della Case Automobilistiche anche la possibilità di realizzare i test drive a bordo dei mezzi super performanti realizzati dai preparatori più rinomati del settore. L’area EXP 2, invece, proietta i SUV 4×4 nell’inedita area test drive realizzata a Viareggio e riservata alle novità proposte in prova dalle Case Automobilistiche, partner della manifestazione. Rispondendo alle richieste del pubblico intervenuto alla prima edizione della Fiera Internazionale Fuoristrada, quest’anno la prova dei mezzi è molto più vicina all’Area Espositiva e consente di accedervi a piedi rapidamente, direttamente dall’Area Expo.
Partiranno invece ancora da Massarosa i Tour culturali ed enogastronomici alla scoperta dei colori e dei sapori del territorio, differenti per tipologia di mezzi e per paesaggi da incontrare, organizzati dalla Federazione in collaborazione con le associazioni del territorio. I percorsi appositamente studiati per valorizzare luoghi ed eccellenze del territorio possono coinvolgere anche interi nuclei familiari alla scoperta di sorprendenti tappe enogastronomiche e turistiche nelle aziende agricole e attività ricettive della Versilia.
Il servizio di accredito, che l’anno scorso si è rivelato vincente nel rispetto delle normative e dei protocolli di distanziamento imposti, quest’anno verrà ulteriormente migliorato: a breve verrà condivisa la nuova modalità di accredito ai test drive ed ai Tour, appositamente studiata per facilitare la procedura e rendere più semplice e rapido l’accesso.
Valorizzazione di territori, passione e cultura sono alla base della filosofia del fuoristrada ragionata e al passo con i tempi promossa dalla Federazione Italiana Fuoristrada: la passione non è fine a se stessa, ma a vocazione didattica. Obiettivo della F.I.F., infatti, è di educazione al mondo del fuoristrada attraverso un investimento continuo in formazione, soprattutto in questi anni di delicato contesto di transizione ecologica, instradando adeguatamente i potenziali appassionati fuoristradisti che ancora non conoscono la formazione e la cultura di base. Il vero fuoristradista, infatti, è colui che riesce a coniugare il possesso di un veicolo fuoristrada con la tutela ambientale, il rispetto e la valorizzazione del territorio ospitante. Il fuoristrada, del resto, gode già di una sua dignità di utilizzo principe quale mezzo di servizio per attività socialmente utili, attività professionali, di controllo, di protezione civile che lo rendono indispensabile alleato in diversi contesti.
Ogni attività organizzata dalla F.I.F., inclusa la seconda edizione della FIERA INTERNAZIONALE FUORISTRADA, diventa, dunque, occasione di ascolto, inclusione e confronto: le esigenze del mercato dei fuoristrada rispetto all’eco sistema naturale possono convivere se articolate con buon senso e messe in atto attraverso un processo di condivisione e scambio culturale. Non a caso la Federazione Italiana Fuoristrada e la Federazione Francese, due tra le più grandi realtà europee del comparto, hanno deciso di unire le forze per istituire una Federazione Europea del Fuoristrada, che funga da capofila di esempio virtuoso per altre federazioni. L’allargamento degli intenti comuni è volto a sensibilizzare l’opinione pubblica europea verso un sistema più congeniale con regole condivise e in linea con i nuovi modelli da seguire.
“Se il veicolo fuoristrada riesce ad essere il mezzo ideale che ti porta a conoscere e ad apprezzare culture territoriali, tradizioni, costumi e paesaggi, abbiamo raggiunto l’obiettivo di contribuire, consapevolmente, alla valorizzazione di ogni territorio percorso, anche in chiave turistica”, commenta Marco Pacini, Presidente F.I.F.
A proposito di F.I.F.
La Federazione Italiana Fuoristrada, dal 1973 punto di riferimento nazionale per tutti gli appassionati di veicoli 4×4, è una dinamica Federazione di club con oltre 230 Associazioni federate dislocate capillarmente su tutto il territorio nazionale, riconosciuta e regolarmente convenzionata con ACI Sport per la disciplina sportiva dell’automobilismo fuoristrada. Attraverso la Scuola Federale promuove la formazione all’uso del fuoristrada sia a livello amatoriale che professionale, incentivando il volontariato assistenziale e il rispetto della natura e dell’ambiente. Dal 2019 fa parte dell’Elenco Centrale delle Organizzazioni Nazionali di Volontariato del Dipartimento di Protezione Civile assumendo un ruolo formativo dei volontari di altre Associazioni che utilizzano per mansioni di soccorso veicoli 4×4 e ha stipulato un accordo con l’Associazione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente (A.N.T.A.) per la tutela, protezione, salvaguardia, conservazione e il miglioramento degli ecosistemi, delle specie animali e vegetali, nonché delle diversità biologiche che sono un patrimonio unico del nostro paese.
Tutti gli associati possono intraprendere percorsi formativi per divenire “Ispettori Ambientali Volontari” e “Guardie Ambientali Volontarie Prefettizie”.
Per info:
https://www.fiera.fif4x4.it/
https://www.facebook.com/fierainternfuoristrada
https://www.instagram.com/fiera_fif/
Fonte: Désirée Baldini | Ufficio Stampa Fiera Internazionale Fuoristrada

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su