Il Rally della Valpolicella si presenta con 166 equipaggi

Venerdì e sabato 6 e 7 maggio alcune delle strade più belle della provincia di Verona sono pronte ad ospitare la quarta edizione del Rally della Valpolicella, la seconda del Rally della Valpolicella Storico e la seconda Regolarità della Valpolicella Sport.
Il 4° Rally della Valpolicella è alle porte, nel prossimo fine settimana la gara organizzata dal Valpolicella Rally Club in collaborazione con Verona Motorsport, ACI Verona Sport e Daytona Race finalmente accenderà i motori e riporterà in terra scaligera il fascino del rally moderno, ma anche storico, grazie al 2° Rally della Valpolicella Storico e la 2^ Regolarità della Valpolicella Sport, che si disputeranno in coda alla gara principale.
La gara sarà valida per la Coppa Rally di Zona 3, il Trofeo Rally Veronesi, il Trofeo Rally ACI Vicenza, il Trofeo 15 Pollici e per quanto riguarda le auto storiche la Coppa Verona Regolarità Sport.
Oramai diventata un punto di riferimento primaverile, anche quest’anno la gara ha raccolto molti consensi, che si sono tramutati in ben 109 equipaggi che hanno dato la loro adesione. Non è voluto mancare a questa kermesse motoristica Federico Bottoni, che assieme a Sofia Peruzzi sono stati i mattatori di inizio stagione delle gare veronesi.
Il pilota scaligero, affiancato dalla navigatrice vicentina, al momento ha fatto il pieno di vittorie nei rally disputati fino a questo momento, aggiudicandosi in ordine il Benacvs Rally ed il Rally del Bardolino, e puntano adesso con la loro Skoda Fabia R5, alla tripletta in Valpolicella.
Sicuramente dovranno guardarsi dai vincitori della passata edizione Luca Hoelbling con alle note Federico Fiorini, che si ripresenteranno ai nastri di partenza questa volta con una Skoda Fabia R5 in luogo della Hyundai i20 dello scorso anno, ma comunque sempre con il chiaro intento di concedere il bis sulle strade di casa.
Sempre tra i piloti veronesi, impossibile non menzionare l’atteso rientro alle competizioni con una Skoda Fabia R5, dopo ben otto anni di assenza, di Emanuele Arbetti, che ritroverà sul sedile di destra Samanta De Colle.
Tra gli avversari con cui dovranno fare i conti ci sarà sicuramente l’esperto vicentino Efrem Bianco, che navigato da Dino Lamonato in questo avvio di stagione ha dimostrato più volte di poter lottare per la vittoria nelle gare di Coppa di Zona.
Da seguire la corsa del trentino Pietro De Tisi, in questa occasione navigato da Andrea Budoia, reduce da un bel secondo posto assoluto al Dolomiti Brenta Rally sempre su Skoda Fabia R5.
Interessante l’esordio con una vettura della categoria R5 per Cristian Dal Castello, che dopo aver dimostrato di saper tirare fuori sempre il meglio dalle vetture delle classi inferiori, è adesso chiamato ad una conferma anche nella categoria di vertice. In questa occasione sarà in gara con una Skoda Fabia R5 con alle note Fabio Pachera.
Dopo un anno ricco di soddisfazioni nelle auto storiche, Giovanni Costenaro conferma anche al Valpolicella il suo rientro tra le moderne, navigato da Matteo Gambasin, scenderà in gara con una Skoda Fabia R5.
Saranno comunque ben 18 le vetture della classe R5 al via, a riprova di una gara che si preannuncia già molto combattuta, così come da seguire sarà la lotta delle sempre più numerose e competitive vetture della classe R4, che in ben più di un’occasione hanno dimostrato di poter dire la loro tra i piani alti della classifica.
Poi, come sempre, comunque ogni classe sarà in grado di regalare uno spettacolo tutto da gustare dal primo all’ultimo equipaggio al via.
Per la seconda edizione del Rally della Valpolicella Storico saranno solo dieci gli equipaggi al via, questo però nulla toglierà alla qualità delle vetture e dei concorrenti al via, con una miscellanea di auto che vanno dalle Ford Sierra Cosworth portate in gara dal veterano Antonillo Zordan con Carlo Vezzaro, e dai locali Nicola Patuzzo con Nicola Martini e dai fratelli Gianluca e Giorgio Pesavento, passando per la Porsche 911 SCRS di Alberto Sanna con Alfonso Dal Brà.
Dopo quanto fatto vedere lo scorso anno, da tenere sott’occhio le prestazione della Lancia Delta 4WD portata in gara da Mario Ivo Zanini con Davide Marcolini.
Parlando di trazioni posteriori, sempre molto “coreografiche” sono le Ford Escort RS 1.8 di Marco Canteri con Pierino Leso e quella di Sergio Paiusco con Simone Belloni.
Sempre in tema di “tuttodietro”, una degna rappresentante sarà l’Alfa Romeo GTV6 di Antonello Maria Pellizzari con Gabriele Cavazzini.
Immancabile una vettura di casa Peugeot, in questo caso a rappresentare il Leone ci sarà la 205 di Andrea e Claudio Marcolini.
Interessante sarà poi seguire la gara sempre molto spettacolare di Luca Cordioli ed Ermanno Corradini, ottimi terzi assoluti al recente Rally del Bardolino con la loro A112 Abarth.
Nutrito invece come sempre il gruppo della Regolarità Sport, atteso protagonista della Regolarità della Valpolicella Sport. Per questa edizione saranno ben 47 gli equipaggi al via, che si sfideranno sui pressostati a colpi di centesimi di secondo.
Ancora più variegato in questo caso il panorama delle vetture protagoniste al via, con oltre mezzo secolo di storia delle competizioni automobilistiche su strada, pronti a darsi battaglia per la gioia di tutti gli appassionati.
La corsa si articolerà su dieci prove speciali (cinque da ripetersi due volte) che si svilupperanno in due giorni di gara.
La partenza verrà data da Sant’Anna d’Alfaedo venerdì 6 maggio alle 16.31, con i concorrenti che poi disputeranno le prime quattro prove speciali, chiudendo il primo giorno di gara con il rientro al riordino notturno dalle 21.50.
Nella giornata di sabato 7 maggio la corsa riprenderà alle 8.31 con l’uscita dal riordino del primo concorrente. Successivamente verranno disputate le altre sei prove speciali in programma.
L’arrivo del primo concorrente è previsto a Sant’Ambrogio di Valpolicella alle ore 18.00.
I concorrenti effettueranno nei due giorni un totale di 257,84 chilometri di gara di cui 67,69 di tratti cronometrati.
Le tre gare si svolgeranno in sequenza, con le vetture moderne del Rally della Valpolicella che apriranno la manifestazione, seguite dal Rally della Valpolicella Storico e dalla Regolarità della Valpolicella.
Tutte le informazioni dettagliate e successivamente le classifiche in tempo reale sono disponibili all’indirizzo https://rallydellavalpolicella.jimdofree.com/.
Fonte: ufficio stampa
Nella foto in alto (Time Foto), Federico Bottoni e Sofia Peruzzi su Skoda Fabia R5

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su