Pista. Brajnik si impone in Gara 1 nel Topjet a Monza

Con un sorpasso all’ultimo giro sull’irlandese Carey protagonista della serie austriaca Drexler, il portacolori della Nv Racing su Dallara F320 ha trionfato nella prima sfida. Sul podio della F2000 anche Papaleo su F315 e Perego su F312. Nella F2.0 Cup, la serie monomarca Renault successo di Atzori davanti a Palummieri e D’Amicis. Domani gara 2 alle 10.20 in diretta TV su MS Motorsport TV (229 sky) e in streaming sui social.
Paolo Brajnik, dopo il successo di Gara 1 al Mugello si è ripetuto vincendo a Monza al volante della sua strepitosa Dalla F320, con un sorpasso entusiasmante nel finale. Alle sue spalle dietro l’irlandese Cian Carey, trasparente ai fini del campionato TopJet F2000, sono giunti Renato Papaleo alla guida della F315 della One Management e, dopo Sandro Zeller anche lui pilota Drexler, il rientrante Riccardo Perego.

La gara è stata caratterizzata in primo luogo dalla grande imprevedibilità meteo che ha costretto i protagonisti alla scelta degli pneumatici proprio agli ultimi istanti prima del via e poi da continue interruzioni a causa di alcuni fuori pista proprio perché l’asfalto in alcuni punti era ancora umido.

In parte vittime di queste escursioni sull’erba sono stati Dino Rasero, uscito nelle fasi iniziali alla Roggia e poi rientrato, come Bernardo Pellegrini che in una delle ripartenze ha dovuto saltare la variante perdendo del tempo prezioso.

L’epilogo è stato appassionante con Brajnik che ha capitalizzato il gioco delle traiettorie e dopo essersi lasciato sorpassare dal suo avversario è riuscito a infilarlo e presentarsi per primo al traguardo col tempo di 27’57”093 e un vantaggio di 855 millesimi su Carey e 1’873 su Papaleo.

Brajnik intervistato al suo arrivo ha dichiarato. “E’ stato difficile soprattutto per le tante ripartenze e anche inizialmente interpretare il meteo. Mi godo questa vittoria in attesa di domani”
Altrettanto soddisfatto Papaleo (nella foto sotto) che in ottica campionato ha fatto un bel passo avanti. -“Sono contento per come è andata soprattutto perché sono riuscito a mantenere la posizione avendo scelto di partire, rispetto alla maggior parte dei miei avversari, con gomme usate, spero di poterne approfittare domani quando sarò io a montare le nuove”-.

Incontenibile la felicità di Riccardo Perego che, da due anni lontano dalle piste ha dichiarato: -“Un podio a venti chilometri da casa è fantastico anche per la presenza in autodromo della mia famiglia. Sono riuscito a cogliere questa grande occasione, è stato proprio un rientro con I fiocchi per cui voglio ringraziare il mio team Perego Corse e i partner che hanno creduto in me”-.
Sesto assoluto Bernardo Pellegrini sulla F317 della Ht Powertrain, ovviamente un po’ deluso per come sono andate le cose, mentre in settima e ottava posizione si sono classificati Benjamin Berta su F314 e Dino Rasero abile a mantenere la calma dopo il fuori pista iniziale.
Nona piazza assoluta e terzo successo di fila nella classe F3 PRO, dopo i due del Mugello, per il toscano Andrea Benalli, che si è dimostrato ancora molto bravo non avendo alle spalle nessuna carriera da pilota, avendo quindi in pratica iniziato il percorso sportivo qualche anno fa nella serie Topjet.
Chiude la Top Ten il pesarese Franco Cimarelli ancora in fase di “rodaggio” col nuovo propulsore della sua F.308.
Bella la sfida fra le Formula Renault della divisione F2.0 Cup dove l’ha spuntata Francesco Atzori (nella foto sotto) della Derva Corse davanti a Stefano Palummieri del team PML Racing che è giunto sul traguardo con un ritardo di 2”942 e ad Edoardo D’ Amicis a sua volta staccato di 1”274. Tutti e tre protagonisti della classe Open.

“Detto/fatto” – le prime parole di Atzori: – “ho mantenuto quanto mi ero ripromesso, un successo fortemente voluto quello di oggi perché districarsi fra 40 vetture è veramente difficile. Non vedo l’ora di fare il bi domani”.
“La rincorsa ha dato i suoi frutti – ha commentato a sua volta Palummieri – nelle libere e nelle qualifiche eravamo molto più lontani, quindi il lavoro sulla vettura di questi giorni ci ha ripagati. Mi piace molto questo campionato spero in futuro si possa fare una griglia tutta di Formula Renault”.
Secondo podio per il giovanissimo D’amicis che ha commentato il suo piazzamento con poche precise parole. -“Ho capitalizzato tutte le occasioni e il risultato è arrivato”-.
Per quanto riguarda la classe light l’altro pilota Monzese Fabio Turchetto della A.s.d. Ruote Scoperte ha avuto la meglio rispetto a Sandro De Virgilis e Simone Padovani.
Nelle altre classi del F.2000 sono arrivati i successi di Umberto Vaglio in classe Pro AM e di Francesco Solfaroli in classe AM entrambi con le F308.
Domani il via di gara 2 è previsto alle 10.20 in diretta TV su MS Motorsport TV (229 sky) e in streaming sui social dedicati.
Fonte e foto: ufficio stampa ErregiMedia

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su