Rally Città di Casarano: conto alla rovescia per la 28ª edizione

Il 28° Rally Città di Casarano conta ormai le ore che lo separano dalla partenza. Oggi giornata di preparativi con le ricognizioni del percorso. Domani in mattinata verifiche tecniche e shakedown e nel pomeriggio la prima prova speciale. Pronostico incerto per la vittoria.
Sta per scadere il conto alla rovescia verso la ventottesima edizione del Rally Città di Casarano, gara valida quale prova d’apertura della Coppa Rally ACI Sport di Settima Zona in programma tra domani, sabato 23 e domenica 24 aprile, sulle strade della provincia di Lecce. Anche quest’anno gli equipaggi hanno risposto con entusiasmo ed affetto alla chiamata della Scuderia Casarano Rally Team portando a 87 unità il totalizzatore delle iscrizioni. Un vero successo tenuto conto del particolare periodo storico, ma anche del calendario sportivo che nello stesso fine settimana propone altre tre competizioni. I principali attori della corsa salentina stanno vivendo questa giornata di vigilia in maniera intensa, ritirando il materiale di gara per poi effettuare a partire dalle ore 9 le ricognizioni del percorso con vetture di serie, che dovranno essere ultimate entro le ore 20. E se la giornata odierna sarà caratterizzata da ritmi vorticosi, il Rally Città di Casarano 2022 toccherà l’apice tra domani e la giornata di domenica.
Domani infatti dalle 8.30 alle 13 presso il quartiere fieristico di Miggiano si effettueranno le verifiche tecniche delle vetture. Quasi in contemporanea, dalle 9.30 alle 12.30, a pochi metri di distanza, sul tratto iniziale della prova di Miggiano, si darà spazio allo Shakedown, il test non competitivo che precede il via, utile a piloti e assistenze per verificare l’affidabilità e la migliore configurazione del mezzo con la quale verrà affrontata la gara. Dalle 16.01 il via vero e proprio con la partenza della manifestazione e con gli equipaggi che si avvicenderanno sulla pedana allestita in Piazza San Domenico a Casarano per poi dirigersi, prima presso il parco assistenza di Miggiano e poi nel territorio del comune di Specchia, dove a partire dalle 17.05 si avvierà la contesa sportiva con la disputa della prova speciale d’apertura “Cardigliano” di 7,2 km che darà il primo volto alla classifica provvisoria. Al termine della prova inaugurale i concorrenti faranno ritorno a Casarano per il riordinamento notturno. Si ripartirà poi domenica di primo mattino per la giornata decisiva. Il primo equipaggio uscirà dal riordino alle ore 7 in punto per dirigersi in assistenza a Miggiano, per poi affrontare in tripla ripetizione, intervallate da riordino e assistenza, le prove speciali di Miggiano di 9 km (ore 8.29, 12.22 e 16.15) e Torre Vado di 9,3 km (ore 9.43, 13.36 e 17.29). L’arrivo finale con la premiazione dei vincitori è in programma sempre nella splendida cornice di Piazza San Domenico a partire dalle 18.25. Il tracciato di gara è disegnato su 297,78 chilometri, dei quali 62,1 a contrassegnare la distanza cronometrata delle 7 prove speciali. Epicentro logistico dell’evento il Rally Village ubicato presso il Quartiere Fieristico e i locali comunali di Miggiano, dove troveranno sede il centro direzionale e la sala stampa.
Dal punto di vista sportivo i motivi di interesse sono tanti. Prevista battaglia tra Carmine Tribuzio, Francesco Rizzello, Giuseppe Bergantino, Gianluca D’Alto, Fernando Primiceri e Luigi Bruccoleri, tutti su Skoda Fabia R5 e tutti in grado di lasciare la loro firma sul tetto più alto della classifica assoluta. Tra i numerosi outsider, pronti ad inserirsi nelle posizioni di rilievo, approfittando magari di eventuali passi falsi dei loro rivali, figurano sempre su vetture top car, Maurizio Di Gesù, Enrico Girardi, PinoPic, Nicola Fiore e Mauro Santantonio. Ma sono anche altri i nomi che potrebbero mettersi in evidenza tra cui Alessio De Santis e Gabriele Passaseo alla guida delle 207 S2000 e Claudio D’Amico su Lancia Delta Hf A8. Da seguire anche la lotta per il successo tra le due ruote motrici che vedrà il confronto tra le Renault Clio, in versione S1600 di Massimo De Rosa, Federico Petracca, Antonio Trotta e Matteo Carra, in versione R3 di Giorgio Liguori e in allestimento A7 di Fernando De Rosa, opposte alle Peugeot 208 Rally4 di Gianni Stracqualursi, Riccardo Pisacane, Riccardo Di Iuorio, Antonio Faiulo e Gabriele Recchiuti. Interessante sempre tra le 208, la sfida nel femminile tra Martina Iacampo (vettura turbo) e Sara Carra (vettura aspirata). Si preannuncia bagarre anche tra i contendenti all’Under 25, ben 15, con il pronostico che vede favoriti i già citati Matteo Carra e Riccardo Pisacane con Antonio Faiulo, Gabriele Recchiuti, Sara Carra e Fabio Solitro, tutti su 208, che non staranno certamente a guardare.
Info: https://www.casaranorallyteam.it/ e sui canali social digitando rallydicasarano e casaranorallyteamscuderia.
Fonte: ufficio stampa Alessandro Rizzo
Nella foto (di Top Video by Lello Abate) Luigi Bruccoleri e Ilaria Rapisarda su Skoda Fabia R5, secondi assoluti nell’edizione dello scorso anno.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su