Rally della Val d’Orcia: in evidenza i portacolori sardi

In Toscana, sugli sterrati senesi, diversi portacolori sardi hanno corso il XIII Rally della Val d’Orcia, primo round del Campionato Italiano Rally Terra.
Per alcuni equipaggi è stata una gara da incorniciare: Fabrizio Marrone e Francesco Fresu (Peugeot 208 R5) del Team Autoservice Sport hanno chiuso al quindicesimo posto assoluto e al dodicesimo nel CIRT; Ivan Pisciottu e Gian Franco Tali (Skoda Fabia Evo R5) sempre del Team gialloblu, hanno terminato al diciassettesimo posto assoluto e al 14esimo nel CIRT; la navigatrice Valentina Boi, che ha letto le note al pilota Fabrizio Martinis (Peugeot 208 Rally4) della scuderia Mrc Sport, ha conquistato la ventesima posizione assoluta; infine, Nicola Tali e Marco Mirabella (Ford Fiesta Rally3) della scuderia Carnia Pistons hanno hanno chiuso al ventitreesimo posto assoluto e al 16° nel CIRT.
Il Rally della Val d’Orcia è stato vinto da Andreucci-Briani (Skoda Fabia Rally2), seguiti da Battistolli-Scattolin (Skoda) a 8.9” e Costenaro-Bardini (Skoda) a 21.1”.
Costretti al ritiro, quando occupavano l’ottava posizione assoluta, Dettori-Pisano (Skoda Fabia R5) del Team Autoservice Sport, Piccinnu-Figoni (Citroen Saxo Vts) della scuderia Sardegna Racing Team e Fosci-Sanesi (Peugeot 208 Rally4) della scuderia Rally Sport Evolution.
Il prossimo round del Campionato Italiano Rally Terra sarà il 29° Rally Adriatico in programma il 14 e 15 maggio. Anche in Sardegna si correrà una gara valida per il CIRT: il Rally del Vermentino, dal 16 al 18 settembre, organizzato dalla Rassinaby Racing.

Le foto di Marrone-Fresu, Pisciottu-Tali, Dettori-Pisano e Tali-Mirabella sono ACI Sport; la foto di Martinis-Boi è dell’ufficio stampa Mrc Sport.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su