Rally. Peugeot Competition 208 Rally Cup Pro: Straffi e Silvestri i primi leader

Per intuire il successo della serie e l’intensità della lotta fra i protagonisti basta un numero: 35. Tante sono state infatti le Peugeot 208 al via del Rally Trofeo Maremma, primo dei quattro appuntamenti in calendario dell’International Rally Challenge Pirelli 2022: un record.
Ben quindici delle 208 presenti erano della più recente generazione, la 208 Rally 4 con motore 1.2 turbo, a testimonianza di come Peugeot Sport abbia ancora una volta fatto centro nel realizzare una vettura per i clienti sportivi di grandi prestazioni, assoluto divertimento e costi abbordabili.
Accreditato fra i maggiori favoriti della categoria, il toscano Mirco Straffi ha confermato tutto il suo valore. Da subito in lotta per il successo nel raggruppamento 2RM Prestige, l’empolese ha fatto sua la vittoria con un eccezionale sprint finale che gli ha permesso di scavalcare proprio sul tratto conclusivo la Super 1600 del francese Audirac e di tenere a distanza Lorenzo Grani, sicuramente il più efficace dei suoi avversari diretti per la conquista del Peugeot Competition 208 Rally Cup Pro. A completare la giornata trionfale di Straffi anche il miglior tempo nella Power Stage, che gli è valso altri 5 punti. Positivo rientro dopo diverse stagioni di sostanziale inattività per il reggiano Davide Gatti, quinto di raggruppamento e secondo fra gli iscritti. Eccellente anche l’esordio nel Peugeot Competition italiano del francese di Corsica Battistu Ceccaldi, che dopo una lotta sul filo del secondo ha messo in fila altri due rientranti d’eccellenza come Paolo Oriella e Massimo Dal Ben. Sfortunato, invece, l’esordio con la nuova vettura per Riccardo Tondina, vincitore lo scorso anno nel IRC Pirelli del titolo del Peugeot Competition per le 208 R2B aspirate.
Nel raggruppamento 2RM Sport R2B, che coinvolge le 208 non sovralimentate, addirittura venti le PEUGEOT 208 con motore 1.6 aspirato che come da otto anni a questa parte hanno monopolizzato la propria categoria. Anche qui la decisione è stata allo sprint, dopo un serrato duello fra Daniele Silvestri e il giovane Gabriel Di Pietro. L’ha spuntata il primo per 9”4 dopo con due fantastici scratch conclusivi, mentre a Di Pietro resta il rammarico di una scelta nel finale di un tipo di pneumatici non ottimale. Terzo posto per Giuseppe Frattalemi che è riuscito a resistere per appena 1”3 all’attacco finale di Nicholas Cianfanelli. Per il quinto posto decisivi i 10” di penalità patiti da Erik Crudo a favore di Mirko Carrara.
Classifiche Peugeot Competition 208 Rally Cup Pro dopo il Rally Trofeo Maremma.
2RM Prestige (Rally 4): 1. Straffi 55 punti, 2. Grani 35, 3. Gatti 28, 4. Ceccaldi 21, 5. Oriella 19, 6. Dal Ben 17, 7. Settembrini 15, 8. Cecchini 4.
2RM Sport (R2B): 1. Silvestri 55 punti, 2. Di Pietro 43, 3. Frattalemi 35, 4. Cianfanelli 31, 5. Carrara 28, 6. Crudo 16, 7. Leonardi 21, 8. Gualandi 19, 9. Lusso 17, 10. Tomassini 15, 11. Bormolini 11, 12. Cocino 9.
Prossimi appuntamenti. 28 maggio: Rally del Taro; 15 luglio: Rally Casentino; 28 ottobre: Rally di Bassano.
Fonte e foto: ufficio stampa Peugeot Competition


Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su