Rally Piancavallo, si profila un duello tra Signor (Skoda) e Bravi (Hyundai)

Sarà sfida spettacolo sulle prove speciali disegnate da Knife Racing. La 35esima edizione della gara è in programma il 14 e 15 maggio.
Servono emozioni forti per riscaldare il grande pubblico degli appassionati. E allora il 35° Rally Piancavallo – organizzato da Knife Racing Maniago sotto l’egida dell’Automobile Club Pordenone – propone un duello di alto profilo tra Marco Signor con Patrick Bernardi su Skoda Fabia R5 e Filippo Bravi con Enrico Bertoldi su Hyundai i20 R5, carico di suggestioni per le opposte tifoserie rimuginando sul recente passato e immaginando i successivi incroci di Coppa Italia, orizzonte comune la finale nazionale 2022 a novembre (Rally del Lazio). I due equipaggi sinora si sono scontrati due volte ad armi pari e in entrambi i casi hanno vinto Signor-Bernardi, primi al Valli della Carnia 2019 su Skoda e al Bellunese 2021 su Volkswagen Polo, sempre secondi Bravi-Bertoldi su Hyundai con distacchi rispettivamente di 23’’1 e di 29’’3. Tra chi dice “non c’è due senza tre” e chi frappone un “tertium non datur”, mettiamo dentro qualche considerazione aggiuntiva.
Il trevigiano Signor ha solo un paio d’anni in più all’anagrafe, ma tante più gare ed esperienza rispetto al rivale, vanta numerose vittorie assolute, la conquista dello scudetto Ciwrc 2016 e quest’anno si è già riscaldato con il successo al Colli Trevigiani (febbraio) e la piazza d’onore ottenuta lo scorso weekend all’Elba, primo appuntamento di una stagione che lo vedrà protagonista del Cira e in Coppa Italia. Bravi invece aprirà la sua stagione al Piancavallo, dunque senza rodaggio e a digiuno di gare dallo scorso ottobre, quando dovette ritirarsi a Modena nella finale di Coppa Italia 2021 cui ebbe accesso grazie alle vittorie di Carnia e Dolomiti. Il driver udinese è abituato a centellinare gli impegni in ragione del budget a disposizione, però non sarà per niente facile esprimersi subito al meglio riprendendo in mano la vettura Friulmotor. Se non altro il Piancavallo è sfida inedita per entrambi, con le prove speciali di Pradis, Clauzetto e Barcis-Piancavallo, disegnate da Knife Racing in ossequio alla tradizione di un rally sempre ostico e selettivo. Servirà una miscela di audacia e talento per salire sul podio in piazza Italia a Maniago.
Fonte: ufficio stampa
Foto: Dario Furlan

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Annullata la 4ª Coppa Città di Recoaro

Coppa Città di Recoaro: cause di forza maggiore portano il Rally Club Team ad annullare l’edizione 2022 dell’apprezzata gara di regolarità turistica. La quarta edizione

error:
Torna su