Scala di Giocca-Osilo: Caragliu-Sechi conquistano la 25ª edizione

16 ottobre 2022: nella Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca, il Club Il Volante ha organizzato la 25ª edizione della Scala di Giocca-Osilo, la madre di tutte le corse.
Salvatore Caragliu e Luca Sechi su Lancia Delta HF Turbo hanno vinto la 25ª edizione della Scala di Giocca-Osilo, organizzata dal Club Il Volante, con il patrocinio del Comune di Sassari e con la collaborazione di ASI Automotoclub Storico Italiano.
Sui restanti gradini del podio sono saliti Ivan Fara e Alessandro Madeddu su Alfa Romeo Spider Duetto e Gabriele Argiolas con Riccardo Farina su Fiat 850 coupè del Club Il Volante.
Nata nel 1924 per iniziativa della gloriosa SEF Torres, l’appuntamento annuale con la Scala di Giocca-Osilo rievoca una delle più importanti gare automobilistiche della Sardegna a cui aderiscono sempre più numerosi equipaggi provenienti da tutta l’isola a bordo di prestigiose auto e moto d’epoca.
Il ritrovo dei partecipanti si è tenuto sabato a Sassari, in Piazza Italia, per la consegna delle schede di partecipazione, del libretto Radar, della Tabella delle distanze e dei tempi di regolarità, numeri di gara e inoltre, è stata l’occasione per ammirare le splendide auto d’epoca protagoniste di una mostra statica.
Domenica mattina, sempre in Piazza Italia, la partenza della prima vettura per la gara di regolarità, i partecipanti hanno effettuato un giro panoramico, turistico, culturale che ha attraversato vari paesi per poi giungere alla gara di regolarità Scala di Giocca-Osilo. Al termine della manifestazione, i partecipanti si sono dati appuntamento a Sorso, presso il rinomato ristorante Borgo degli Ulivi per la premiazione e la consegna dell’attestato di partecipazione.
L’evento è stato dedicato alla Giornata Nazionale del veicolo d’epoca e alla figura del Marchese Franco di Suni fondatore del Club Il Volante e promotore delle Rievocazione della Scala di Giocca Osilo.
Le fotografie sono state gentilmente concesse da Nicoletta Deidda, in gara con Mauro Strinna su Triumph 1.5 del 1976 del Registro Italiano Triumph Spitfire.

Classifica assoluta: 1. Caragliu S.-Sechi L. (Lancia Delta HF Turbo, Mod) penalità 401.00; 2. Fara I.-Madeddu A. (A.R. Spider Duetto, Mod) 514.00; 3. Argiolas G.-Farina R. (Fiat 850 coupè, Pcla) 524.00; 4. Falchi A.-Paddeu G. (Innocenti Mini minor, Mod) 690.00 ; 5. Corallo M.-Lorenzo C. (Autobianchi A112 E, Mod) 814.00; 6. Ruiu P.-Chighine F. (Autobianchi A112 Abarth, Mod) 846.00; 7. Manca G.-Manca M. (Mini Minor, Mod) 965.00; 8. Enna G.-Di Napoli G. (A.R. Alfetta, Mod) 982.00; 9. Muresu N.-Pinna G. (Triumph Spitfire, Mod) 1178.00; 10. Crisafulli F.-Pinna M. (Lancia Fulvia coupè, Pcla) 1527.00; 11. Strinna M.-Deidda N. (Triumph 1.5, Mod) 1560.00; 12. Falchi L.-Pais G. (Autobianchi A112 Junior, Mod) 1602.00; 13. Campus B.-Lubinu T. (Renault R5 GTT, Mod) 1700.00; 14. Arras S.-Arras F. (Triumph Spitfire, Mod) 1824.00; 15. Laneri S.-Piu C. (Fiat 500 Topolino, Cla) 1910.00.
Tutte le classifiche sono disponibili al seguente link: https://regolarita.ficr.it/

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su