Scuderie. La MRC Sport sui primi due gradini del podio al 7° Park Rally Show

Due equipaggi della MRC Sport sono saliti sui primi due gradini del podio alla settima edizione del Park Rally Show, tenutasi lunedì 25 aprile a San Michele al Tagliamento, atipica ed interessantissima competizione in circuito su terra.
Cristian D’Agnolo, navigato dalla compagna di vita Erika Bertoli, su Skoda Fabia R5, si è aggiudicato la gara, battendo in finale il compagno di scuderia, Tullio Versace, con Eneo Giatti alle note su Skoda Fabia Rally2 Evo. “La partenza è stata molto in salita – ha ammesso D’Agnolo – non avevo dimestichezza con il mezzo e nella prima manche di prove libere ho faticato molto”.

“Dopodiché – ha continuato – ho proposto alla RB Motorsport, che preparava la vettura, un paio di regolazioni e da lì in avanti abbiamo fatto passi da gigante. Abbiamo eliminato un fortissimo terraiolo come Luciano Cobbe, poi è stata la volta di Camporese Junior. In finale è arrivata la vera sorpresa: nella prima manche ero nettamente in vantaggio su Tullio (Versace ndr) e nella seconda, aldilà dell’errore di guida del mio avversario, ero comunque in vantaggio”.
“Grande soddisfazione, quindi – ha concluso D’Agnolo – e complimenti alla mia compagna Erika Bertoli, che al suo esordio assoluto come navigatrice è stata impeccabile”.

Moderatamente soddisfatti anche Tullio Versace ed Eneo Giatti, giunti secondi. “È stata una gran bella giornata – ha dichiarato Giatti – in una bella cornice di pubblico e con una organizzazione davvero accurata. Noi non pensavamo al risultato, ma solo a divertirci e ad onorare il ricordo di un mio personale amico, Toni Diserò, padre dei due organizzatori. Penso che sia noi che D’Agnolo abbiamo dato spettacolo ed anche il numeroso pubblico si è divertito”.

Fonte: ufficio stampa Piergiorgio Grizzo
Foto: 2Emme Photorace, MRC Sport

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su