Trofeo Italiano Velocità Montagna: completata la prima salita di ricognizione ad Orvieto

I finalisti del TIVM prendono familiarità con i 6.190 metri di tracciato su quali sta per partire la seconda manche. Miglior crono per Faggioli su Norma.
Si è completata la prima manche di ricognizione della 49^ Cronoscalata La Castellana Orvieto sui 6.190 metri tra San Giorgio e Colonnetta di Prodo. Salita molto utile per i concorrenti della finale Nazionale di Trofeo Italiano Velocità Montagna per raccogliere dati importanti ed utili alle scelte da provare nella seconda manche, ma soprattutto utili alle due salite di gara di domani, domenica 23 ottobre.
Si prevedono sfide assai ravvicinate per via di un tracciato che ben si presta ad esaltare piloti e mezzi. Il miglio tempo lo ha realizzato Simone Faggioli su Norma M20 FC Zytek in 2’54″09. Anche il Trentino Diego Degasperi ha immediatamente capitalizzato i riferimenti in suo possesso sull’Osella FA 30 Zytek, come i siciliani Luigi Fazzino sula versione turbo della biposto piemontese e Franco Caruso che sta prendendo le opportune misure alla Nova Proto NP 01-2. Tutti finalisti in arrivo dalle tre zone. In evidenza anche l’abruzzese Stefano Di Fulvio sulla versione PA 30 dell’Osella, pronto ad affilare le armi per entrare nelle posizioni da vertice.
Fonte e foto: ACI Sport

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

CIV 2023: comincia tutto da qui

Presentata al Motor Bike Expo la nuova stagione di quell’ampio progetto di crescita del talento che è il CIV, testimoniato anche dalla consegna a Vuono,

error:
Torna su