Verstappen vince la gara Sprint e domani parte davanti a tutti nel Rolex Formula 1 Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna

Nel quarto round del Mondiale la gara di 21 giri del sabato premia dopo un fantastico duello con Leclerc e la Ferrari il campione in carica della Red Bull, che scatterà dalla prima posizione nel GP di domenica alle 15.00, seguito dal monegasco leader iridato e dal compagno di squadra Perez, rispettivamente secondo e terzo oggi. Entusiasmo già alle stelle e atteso il pienone di pubblico mentre l’autodromo consegue da FIA la massima certificazione ambientale.
Al culmine delle emozioni il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna 2022 arriva al momento clou domani alle 15.00. Dopo il passaggio delle Frecce Tricolori e l’inno italiano suonato dalla Banda dell’arma dei Carabinieri diretta dal Maestro Martinelli, domenica a Imola si spegneranno i semafori per decretare il via del Gran Premio valido come quarta prova del Mondiale di Formula 1. Sulla griglia di partenza davanti a tutti si posizionerà Max Verstappen su Red Bull, vincitore oggi della Sprint Race di 21 giri in un sabato primaverile, segnato dal duello al limite con Charles Leclerc e la Ferrari e da un entusiasmo già alle stelle tra i fan e gli appassionati, tornati a gremire le tribune di Imola. E ora è atteso il pienone per la giornata conclusiva del grande evento tornato nel “cuore” della Motor Valley emiliano-romagnola attraverso il decisivo impegno di Automobile Club d’Italia e dei ministeri degli Esteri e delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, di Ice, della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Imola e Con.Ami e l’accordo con Liberty Media, in essere fino al 2025.
Dopo la pole position siglata venerdì, il format Formula 1 che prevede la Sprint al sabato, adottato per la prima volta quest’anno proprio a Imola, ha regalato emozioni forti nel “mini Gran Premio” disputato nel pomeriggio. Oltre all’opportunità della partenza “al palo” nel Gran Premio domenicale, Verstappen si è aggiudicato i primi 8 punti iridati messi in palio in questo fine settimana. Al via della Sprint, Leclerc aveva superato il rivale e campione del mondo grazie a un ottimo spunto iniziale, ma, dopo aver comandato fino al penultimo giro, l’attuale leader del Mondiale si è dovuto arrendere all’attacco sferrato da Verstappen all’esterno del Tamburello. L’olandese della Red Bull ha così riconquistato il primo posto iniziale, mentre il ferrarista ha dovuto accontentarsi della piazza d’onore e dei 7 punti del secondo posto odierno, seguito al terzo posto da Sergio Perez, terzo al traguardo con l’altra Red Bull e protagonista di una bella rimonta dal settimo posto iniziale con tanto di giro più veloce (1’19”012). Dopo il fuoripista di ieri in qualifica, anche Carlos Sainz ha rimontato dal decimo posto della griglia. Dopo una brillante serie di sorpassi il ferrarista ha così conquistato il quarto posto, precedendo la McLaren di Lando Norris, che ha completato la top-5 davanti al compagno di squadra Daniel Ricciardo.
Verstappen ha dichiarato al termine della Sprint: “Non siamo partiti bene, non so perché ma abbiamo pattinato troppo. Nei primi giri sembrava che Leclerc avesse più ritmo, poi però sono riuscito a superarlo e sono molto contento di aver concluso la Sprint in maniera pulita. Per oggi sono contento, domani entrano in gioco anche le mescole più dure di pneumatici e quindi vedremo”.

“Partiremo comunque dalla prima fila – ha detto invece Leclerc –;.oggi abbiamo faticato con le gomme nel finale, dobbiamo lavorare duro per rimontare nel Gran Premio. Ogni volta che corriamo in Italia troviamo un sostegno incredibile, è fantastico qui, grazie a tutti i tifosi”.

Hanno completato la top-10 della Sprint Valtteri Bottas, settimo con l’Alfa Romeo, Kevin Magnussen, ottavo con la Haas, Fernando Alonso, nono con la prima delle Alpine, e Mick Schumacher sull’altra Haas. Il figlio del 7 volte iridato Michael ha guadagnato il decimo posto superando Seb Vettel, che con l’Aston Martin ha poi concluso 13esimo. Soltanto 11esima e 14esima le Mercedes rispettivamente di George Russel e di Lewis Hamilton, con Yuki Tsunoda capace di inserirsi in 12esima piazza con l’AlphaTauri. Dietro a Hamilton, 15esima posizione per Lance Stroll (Aston Martin) davanti a Esteban Ocon (Alpine) e Pierre Gasly. Il francese dell’AphaTauri ha dovuto risalire da fondo gruppo dopo che al primo giro ha avuto una foratura conseguente al contatto iniziale con Guanyu Zhou (Alfa Romeo), che ha avuto la peggio ed è finito contro le barriere in zona Acque Minerali, costringendo la direzione gara a impiegare la safety car rimasta in pista nei primi 3 giri. Con Zhou ritirato e dunque ultimo sulla griglia di partenza del GP, 18esimo e 19esimo posto per le Williams di Alexander Albon e Nicholas Latifi.
Con circa 130mila biglietti venduti, il weekend di Imola si conclude domenica anche per le altre serie in azione in pista (Formula 2, Formula 3 e Porsche Supercup), mentre l’autodromo intitolato a Enzo e Dino Ferrari ha ottenuto dalla FIA la certificazione per il terzo livello ambientale, il più alto ottenibile. Il circuito rientra così tra i primi al mondo ad aver conseguito la certificazione ISO 20121:2013 e ora l’Accreditamento Ambientale FIA. Un traguardo sostenibile celebrato oggi e che il presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani ha così commentato: “Per l’autodromo e per Formula Imola questo 2022 rimarrà come una stagione indimenticabile. Dopo la conferma della presenza fino al 2025 nel calendario del Campionato del Mondo di Formula 1, per la quale Automobile Club d’Italia si è battuto con successo, e il clamoroso risultato nella vendita dei biglietti, arriva oggi l’ennesimo riconoscimento internazionale per l’autodromo. Un risultato che premia lo straordinario lavoro di Gian Carlo Minardi e di tutta la sua squadra frutto della grande sinergia con il territorio e in particolare con l’Assessorato all’Autodromo e l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Imola, Formula Imola e il Con.Ami”.
Fonte: Rosario Giordano | Addetto Stampa ACI Sport | Relatore incontri Sara Safe Factor
Foto: ufficio stampa

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Annullata la 4ª Coppa Città di Recoaro

Coppa Città di Recoaro: cause di forza maggiore portano il Rally Club Team ad annullare l’edizione 2022 dell’apprezzata gara di regolarità turistica. La quarta edizione

error:
Torna su