Enduro. La Sardegna al Trofeo delle Regioni in programma in Umbria nel weekend

L’EICMA XVI Trofeo delle Regioni Enduro si disputerà ad Umbertide (Pg) il 23 ottobre.
Ad Umbertide, in provincia di Perugia, sono oltre 250 i piloti pronti a darsi battaglia per uno degli appuntamenti più attesi della stagione.
Il Motoclub Fratta Offroad curerà l’organizzazione della manifestazione, che come sempre prenderà vita con la sfilata di sabato, in cui ogni regione insieme al proprio comitato schiererà i suoi più forti esponenti, pronti ad aggiudicarsi lo scettro 2022.
Ecco i piloti che rappresenteranno la Sardegna:
223 Vincenzo Farci (Fantic 250 4T) del Motoclub Iglesias
252 Massimo Piras (KTM 350 4T) del Motoclub Insolita Sardegna
253 Giovanni Antonio Pudda (KTM 250 4T) del Motoclub Enduro Buddusò
254 Andrea Pischedda (TM 250 2T) del Motoclub Carbonia
262 Enrico Cuccu (KTM 125 2T) del Motoclub Lancia-Sassi Narcao
266 Gian Pietro Mazza (KTM 250 4T) del Motoclub Insolita Sardegna
268 Matteo Siddi (Yamaha 125 2T) del Motoclub Solanas Vintage
276 Ruben Deidda (Honda 450 4T) del Motoclub Iglesias
298 Luca Autelitano (Beta 125 2T) del Motoclub Iglesias
308 Pier Mario Scintu (Sherco 300 4T) del Motoclub Insolita Sardegna
323 Marco Andrea Piras (KTM 350 4T) del Motoclub Insolita Sardegna
328 Stefano Usai (KTM 250 4T) del Motoclub Motocicli Audaci

Il programma prevede 2 prove speciali nei pressi del C.O. 1 in località Spedalicchio (PG), di cui un Cross Test su prato, con terreno smosso ed una percorrenza di circa 5 minuti. Un Enduro Test misto, con una prima parte ricca di contropendenze, che prosegue nel bosco e nel più fitto sottobosco; una prova speciale molta tecnica con una percorrenza di circa 6 minuti.
Per tutti gli aggiornamenti, i risultati e le informazioni tecniche, potete seguire il sito https://enduro.federmoto.it/ e i canali social di OffroadProRacing.
Fonte: OffRoadProRacing
Nella foto in alto, gentilmente concessa da Nando Diana, il neo maggiorenne Enrico Cuccu del Motoclub Lancia-Sassi Narcao.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su