FMI: nasce il corso ‘Sport & Electric Motorcycle’

A Misano il primo percorso in Italia dedicato al motociclismo.
La Fondazione ITS meccanica della regione Emilia-Romagna apre un nuovo corso in ‘Sport & Electric Motorcycle’, in collaborazione con Misano circuit, Federazione Motociclistica Italiana (FMI) e imprese del territorio, inoltre con il sostegno fondamentale di Confindustria Romagna e del suo ente di formazione Assoform che gestirà fisicamente in convenzione con ITS MAKER l’organizzazione didattica. Si tratta del primo corso in Italia dedicato al motociclismo sportivo, che avrà come sede principale quella dell’autodromo di Misano Adriatico; sarà presentato il 1° settembre (nel contesto del Gran Premio di Italia del motomondiale a Misano) durante il worskshop in programma come primo della serie di eventi del progetto FIM Ride to Awards.
Si partirà a fine ottobre e le iscrizioni sono aperte fino al 14 ottobre sul sito www.itsmaker.it.
Come detto la maggior parte del percorso si terrà presso gli spazi del circuito utilizzando sale, box, simulatore messi a disposizione da Misano World Circuit Simoncelli e Garage 51, con la disponibilità anche del nuovo Centro Tecnico Federale FMI inaugurato nel 2021.
Nell’ambito del Gran Premio, inoltre, sarà attivato un box informativo allestito con moto Ducati di prova, che i giovani interessati potranno visitare di persona e dove potranno ricevere informazioni circa il percorso formativo che, come tutti i corsi ITS Maker, prevede un biennio di formazione con 2.000 ore di lezione, di cui il 40% di stage in azienda, con docenti provenienti dalle imprese e del mondo del motociclismo sportivo. La FMI curerà i contenuti specifici motociclistici del corso di formazione.
“Siamo davvero orgogliosi per questo nuovo corso – sottolinea Ormes Corradini, presidente Fondazione ITS Maker -, perché è il primo in Italia di questo genere e soprattutto perché importanti imprese del settore, istituzioni e realtà prestigiose come il Circuito Simoncelli di Misano e la Federazione Motociclistica Italiana, ci affiancano in questa avventura”.
Ma qual è la figura professionale preparata dal neonato percorso di ITS Maker? Il Tecnico superiore del motociclo endotermico ed elettrico e del motosport può operare come tecnico di produzione, ufficio tecnico e R&S in imprese industriali produttrici di motocicli o componenti, tecnico nella assistenza post-vendita e nella customizzazione delle moto, tecnico di teams sportivi, commissario di paddock e circuito. Grazie alle sue competenze polivalenti è in grado di intervenire su moto tradizionali, ibride ed elettriche nelle imprese produttrici, nei reparti corse o nella assistenza ai clienti privati, nella personalizzazione, nella rete commerciale e nella assistenza in circuito. “Gli sbocchi occupazionali sono molteplici – riprende Corradini -. I giovani che completeranno il corso potranno lavorare nelle imprese di produzione di moto e loro componenti, oppure saranno facilitati ad avvicinarsi al mondo del motosport, grazie alla collaborazione formativa con la Federazione, col Circuito di Misano e con altre importanti sigle e imprese del settore. Cerchiamo ragazzi motivati, non solo attratti dallo scintillante mondo delle corse, ma che vogliano accrescere seriamente la loro competenza e divenire tecnici e meccanici del settore moto. Questo corso può essere una grande opportunità, per chi lo frequenterà per due anni con passione e impegno”.
“Proporre questo corso di formazione ai giovani è motivo di orgoglio per la Federazione Motociclistica Italiana”, afferma il Presidente FMI Giovanni Copioli. “Cureremo i contenuti didattici usufruendo dell’esperienza maturata dal nostro Settore Tecnico, approfondendo argomenti tradizionali e, allo stesso tempo, proponendo tematiche all’avanguardia. Sono certo che riusciremo ad attirare l’attenzione di molti giovani appassionati a cui offriremo l’opportunità di vivere questa esperienza nel mondo motociclistico in un contesto davvero interessante e con la collaborazione di realtà di primo piano quali ITS Maker, il Misano World Circuit e Confindustria Romagna”.
Fonte e foto: ufficio stampa FMI

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su