Piloti. Nico Rosberg torna al volante per un test drive

Nico Rosberg, campione del mondo di Formula 1 2016 e CEO della squadra Extreme E Rosberg X Racing (RXR), è finalmente tornato al posto di guida per un esclusivo test drive in Germania con la sua ODYSSEY 21. Dopo il suo titolo di Formula 1 nel 2016, Rosberg aveva promesso di smettere di correre e di intraprendere la carriera di imprenditore e investitore della sostenibilità. Da allora, il 36enne è stato visto raramente al volante di un’auto da corsa, anche se ha iniziato a mostrare al suo pubblico i circuiti di Formula 1 sul suo simulatore. Tuttavia, da allora Rosberg ha deciso di portare l’Extreme E ODYSSEY 21 di RXR per un giro al Nürburgring Offroad Park vicino alla base del team a Neustadt, in Germania. Sotto la stretta supervisione del Team Principal, Kimmo Liimatainen, così come dei piloti RXR Mikaela Åhlin-Kottulinsky e Johan Kristoffersson, Rosberg ha avuto la possibilità di conoscere l’ODYSSEY 21 e la pista fuoristrada di un chilometro prima di intraprendere i suoi primi giri in assoluto in un’auto fuoristrada.

Dopo un periodo esaltante al volante, Rosberg ha dichiarato: “Questa è stata semplicemente un’esperienza fenomenale. Non posso credere alla potenza di questa macchina. La guida fuoristrada è così divertente. “Anche se non sono stato al volante per molto tempo, mi sono trovato subito a mio agio. Mi sono divertito. La guida nei rally è completamente diversa dalle corse sul circuito, ho rispetto per Mikaela e Johan”. Mentre il test è stato solo un esercizio divertente per Rosberg, gli affari seri stanno per ricominciare per RXR a sole due settimane dal prossimo evento Extreme E, il doppio round Island X Prix in Sardegna. Dopo essere stato incoronato campione inaugurale di Extreme E nel 2021, il team ha iniziato la stagione 2 in stile trionfante con la vittoria al Desert X Prix a NEOM, in Arabia Saudita.
Per saperne di più su Extreme E, potete visitare il sito: https://www.extreme-e.com/
Fonte e foto: ufficio stampa Extreme E

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su