Eventi. Domani a Nuoro Jazz il fisarmonicista portoghese João Barradas in solo al Museo Man (ore 18.30) e il trio di Andrea Candeloro, Carlo Bavetta e Gianni Cazzola in concerto nel Giardino della Biblioteca Satta (ore 21)

Nuoro Jazz entra nel vivo della sua trentaquattresima edizione: domani, mercoledì 24, seconda giornata di lezioni per gli ottanta iscritti ai seminari in corso (fino a mercoledì 31) alla Scuola Civica di Musica in via Tolmino, e nuovo, doppio appuntamento con il festival che accompagna ogni sera l’iniziativa didattica promossa dall’Ente Musicale di Nuoro.
Il primo è alle 18.30 al Museo MAN, in via Sebastiano Satta, con il solo di João Barradas, uno dei più apprezzati fisarmonicisti europei, reduce dalla partecipazione della sera prima al concerto del trio belga Aka Moon; attivo sia nel campo della musica classica che del jazz e della musica improvvisata, il musicista portoghese torna a Nuoro per la seconda volta dopo l’esibizione del 2016 con il gruppo Cairo Jazz Station. Nonostante la giovane età, João Barradas si è esibito in solo in alcune delle più prestigiose sale da concerto del mondo, e conta collaborazioni con musicisti del calibro di Greg Osby, Mark Turner, Peter Evans, Mike Stern, Rufus Reid, Gil Goldstein e Francesco Cafiso, tra gli altri. Il suo primo album, “Directions”, prodotto dal sassofonista Greg Osby, ha ricevuto recensioni positive dalla stampa internazionale ed è entrato nella ristretta selezione del magazine Downbeat per il migliore disco dell’anno.

Alle 21 l’epicentro del festival si trasferisce nel consueto spazio del Giardino della Biblioteca Satta per il concerto di un nuovo trio che vede insieme un decano del jazz italiano, il batterista Gianni Cazzola (classe 1938), e due giovani musicisti emergenti: il pianista Andrea Candeloro (nato nel 1995) e il contrabbassista Carlo Bavetta (1997).


La formazione, che nei mesi scorsi ha pubblicato l’album “Tales”, è un esempio calzante di come la tradizione del jazz possa essere una risorsa che apre strade spesso imprevedibili. Tra standard e brani originali, il repertorio è trattato dai tre musicisti in maniera assai personale, seppur omaggiando i grandi capisaldi del jazz: il connubio tra un musicista storico del calibro di Cazzola e i giovani Candeloro e Bavetta crea un’intesa musicale molto rara, caratterizzata principalmente da uno swing unico nella sua autenticità e da un profondo interplay.

Il cartellone di Nuoro Jazz si arricchisce intanto di un nuovo appuntamento: dopo due anni di interruzione per l’emergenza covid, ritorna un “classico” dell’iniziativa organizzata dall’Ente Musicale di Nuoro, il concerto nella casa circondariale di Badu ‘e Carros; un evento che si rinnova per la diciassettesima volta e che in questa occasione, lunedì 29 alle 11, avrà per protagonisti due musicisti sardi, entrambi docenti dei seminari: la cantante Francesca Corrias e il chitarrista Bebo Ferra.
Info e biglietti
I biglietti per i concerti del festival si possono acquistare online sul sito Ciaotickets e a Nuoro al CTS (Centro Turistico Sardo) in piazza Mameli, 1 (tel. 078432490). Dieci (intero) e otto euro (ridotto) il prezzo nei primi posti numerati; otto (intero) e cinque euro (ridotto), nei secondi posti numerati.
Per informazioni la segreteria dell’Ente Musicale di Nuoro risponde al numero 078436156 e all’indirizzo di posta elettronica nuorojazz@entemusicalenuoro.it; per altre notizie e aggiornamenti: www.entemusicalenuoro.it e www.facebook.com/nuorojazz2014.
La trentaquattresima edizione dei Seminari e del festival Nuoro Jazz è organizzata dall’Ente Musicale di Nuoro con il contributo del MiC • Ministero della Cultura, della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e Assessorato del Turismo) del Comune di Nuoro e del Comune di Onifai, con il supporto della Biblioteca Sebastiano Satta, dello Spazio Ilisso, del Museo MAN e del CTS (Centro Turistico Sardo) Nuoro.
Fonte: Ufficio stampa Nuoro Jazz | Riccardo Sgualdini
Le fotografie di João Barradas sono di Vera Marmelo

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Tutto pronto per La Marca Classica 2022

Definiti gli ultimi dettagli per la manifestazione organizzata da ACI Treviso nella duplice formula della regolarità classica, valevole per il Campionato Italiano, e regolarità turistica.

error:
Torna su