Rally Terra Sarda: verso i festeggiamenti per il 10° compleanno

In Gallura, dal 7 al 9 ottobre, andrà in scena la decima edizione della gara organizzata dalla scuderia Porto Cervo Racing Team. Oltre al Rally moderno, si disputerà anche la seconda edizione del Rally Terra Sarda Storico.
Il 2022 sarà una data da ricordare per il Rally Terra Sarda. La gara, organizzata dalla scuderia Porto Cervo Racing Team, spegnerà le prime dieci candeline e lo farà organizzando, come sempre, una gara studiata nei minimi dettagli per i numerosi appassionati della specialità e, soprattutto, per tutti gli sportivi, piloti e copiloti che saranno i veri protagonisti della gara.
In Gallura, e non solo, verranno organizzati diversi eventi collaterali che contraddistinguono tutte le edizioni del Rally Terra Sarda, gara sotto l’egida dell’ACI Sport e, come Ente di appartenenza, dell’Automobile Club Sassari.
Amarcord: viaggio nella storia del “Rally Terra Sarda”. Tanti i chilometri percorsi, i centri coinvolti, e le ambite titolarità conquistate dalla prima edizione del Rally Terra Sarda corsa nel 2012. “Un rally da vivere…nel cuore della Costa Smeralda”, così recitava lo slogan del 1° Rally Ronde Terra Sarda, Città di Arzachena, Trofeo Costa Smeralda, una gara che ha riportato il Rally su asfalto nel cuore di Arzachena.
A meno di un anno dalla prima edizione, la Porto Cervo Racing ha riproposto il Rally Ronde Terra Sarda, Città di Arzachena ottenendo dalla Federazione l’importante riconoscimento della validità per il Challenge Ronde Asfalto 2013. L’anno successivo è stato organizzato un Rally di prestigio e di alta qualità, curato nei minimi particolari, che ha regalato nuova linfa allo splendido territorio che lo ha ospitato, uno dei motivi che, nel 2015, ha portato alla crescita del “Terra Sarda”, da Ronde a Rally diventando il “Rally Terra Sarda, Città di Arzachena, Rally della Gallura”. Anche nelle edizioni successive, il Rally Terra Sarda non ha esaurito nello sport, nelle sfide e nello spettacolo le sue potenzialità, ma ha dimostrato, ancora una volta, di essere una grande attrattiva turistica di un territorio che vanta una lunga e onorata tradizione rallistica. Nel 2018, il Rally Terra Sarda ha conquistato la validità della Coppa Italia Terza Zona ACI Sport e, nell’ottica di portare avanti il progetto di un Rally itinerante che abbraccia l’intera Sardegna, la Porto Cervo Racing ha organizzato la gara in Ogliastra. Infine, dal 2019 il Rally Terra Sarda è valido come prova di Coppa Rally di Zona ACI Sport.
Validità. Il 10° Rally Terra Sarda e il 2° Rally Terra Sarda Storico, organizzati dalla scuderia Porto Cervo Racing, presieduta da Mauro Atzei, oltre alla validità come prova della Coppa Rally ACI Sport di Zona 9 e come ultimo round del TER Tour European Rally, avranno ulteriori importanti validità. Il Rally Terra Sarda, anche quest’anno sarà valido per il Sardegna Rally Cup, per il Campionato Rally Delegazione Sardegna, per la Serie R Italian Trophy e per la Michelin Zone Rally Cup. Il 2° Rally Terra Sarda Storico sarà valido, oltre che come ultima ultima sfida del TER Historic, anche come prova del Campionato Rally Storici Delegazione Sardegna.
Albo d’oro. Il record di vittorie del “Terra Sarda” è nelle mani dei vincitori dell’ultima edizione, Maurizio Diomedi e Mauro Turati, ben cinque (tre consecutivi) i loro successi al Rally Terra Sarda. Vittorio Musselli ha vinto tre edizioni, due con Salvatore Musselli (nel 2014 e 2015) e la restante, nel 2019, con Claudio Mele; mentre Claudio Addis e Alessandro Silecchia hanno conquistato la prima edizione corsa nel 2012.
Web e Social. Infine, nel sito internet della Scuderia Porto Cervo Racing www.portocervoracing.it – che integra la comunicazione offerta attraverso le pagine Social (Facebook, Instagram, Twitter e Youtube) – è presente un “sito nel sito” interamente dedicato al “10° Rally Terra Sarda” e al “2° Rally Terra Sarda Storico”.
ALBO D’ORO RALLY TERRA SARDA
1ª EDIZIONE (2012): 1. Addis Claudio-Silecchia Alessandro (Citroën C4 Wrc), 2. Musselli Vittorio-Musselli Salvatore (Ford Focus Wrc), 3. Diomedi Maurizio-Bosa Antonello (Ford Focus Wrc).
2ª EDIZIONE (2013): 1. Diomedi Maurizio-Turati Mauro (Ford Focus Wrc), 2. Musselli Vittorio-Musselli Salvatore (Ford Focus Wrc), 3. Depau Marco-Deiana Sergio (Skoda Fabia Wrc).
3ª EDIZIONE (2014): 1. Musselli Vittorio-Musselli Salvatore (Ford Focus Wrc), 2. Diomedi Maurizio-Turati Mauro (Ford Focus Wrc), 3. Biosa Salvatore-Pitturru Gianni (Peugeot 207 S2000).
4ª EDIZIONE (2015): 1. Musselli Vittorio-Musselli Salvatore (Ford Fiesta Rrc), 2. De Luna Andrea-Pozzo Denis (Renault Clio), 3. Caragliu Ronnie-Tali Gianfranco (Peugeot 207 S2000).
5ª EDIZIONE (2016): 1. Diomedi Maurizio-Turati Mauro (Ford Fiesta R5), 2. Musselli Vittorio-Musselli Salvatore (Ford Fiesta R5), 3. Cocco Roberto-Bosi Massimiliano (Ford Fiesta R5).
6ª EDIZIONE (2017): 1. Diomedi Maurizio-Turati Mauro (Ford Fiesta R5), 2. Musselli Vittorio-Mele Claudio (Skoda Fabia R5), 3. Caragliu Ronnie-Tali Gianfranco (Peugeot 207 S2000).
7ª EDIZIONE (2018): 1. Diomedi Maurizio-Turati Mauro (Ford Fiesta Wrc), 2. Depau Marco-Salis Fabio (Ford Fiesta R5), 3. Mannu Giuseppe-Medas Angelo (Renault Clio Rs).
8ª EDIZIONE (2019): 1. Musselli Vittorio-Mele Claudio (Volkswagen Polo R5), 2. Diomedi Maurizio-Turati Mauro (Skoda Fabia R5), 3. Siddi Auro-Piccinnu Carlo (Skoda Fabia R5).
9ª EDIZIONE (2021): 1. Diomedi Maurizio-Turati Mauro (Skoda Fabia R5), 2. Gessa Marino-Pusceddu Salvatore (Skoda Fabia R5), 3. Rusce Antonio-Paganoni Giulia (Skoda Fabia R5).
Fonte: ufficio stampa
Foto: Matteo Aisoni

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su