Scuderia Palladio Historic: Salvini ci prova nel moderno  

Assieme a Davide Tagliaferri, il portacolori del “gatto col casco” lascia momentaneamente la Porsche in garage per salire all’imminente Rally di Reggello sulla Volkswagen Polo R5.
 
Oltre vent’anni di militanza nel mondo dei rally storici, e più di quindici tra i primattori del settore con la neroverde Porsche 911 RSR che tante soddisfazioni gli ha dato: queste le parole con le quali si può sintetizzare l’attività sportiva di Alberto Salvini in gran parte condivisa con Davide Tagliaferri nel mondo delle auto storiche ricordando anche le prime gare con la Lancia Fulvia HF, poi con la 911 2.4 S, le “divagazioni” con la Ford Escort RS, prima, e con l’Audi Quattro, poi. Ma nel curriculum del duo toscano c’è anche un volante moderno: quello della Renault Clio R3 utilizzata in un paio di occasioni al Rally di Reggello. Esperienza del passato che ha però tenuto accesa quella curiosità di riprovare con una vettura moderna e l’occasione si è presentata nuovamente in concomitanza col rally fiorentino che si correrà nell’imminente fine settimana e al via del quale, i due amici si presentano con una Volkswagen Polo R5 messa a disposizione da Pool Racing.
“È da un po’ di tempo che a me e Davide era venuto il desiderio di correre con una moderna di vertice, per provare qualcosa di diverso, ma anche per metterci in gioco in un settore dove avremo un utile banco di riscontro pur partendo senza velleità e col puro piacere di toglierci questo “sfizio”. Ovviamente resta intatta la passione per le auto storiche e, pur concentrati su quanto ci aspetta sabato e domenica, siamo già con la mente al Rally Elba Storico di fine settembre per cercare quella soddisfazione che quest’anno ancora ci manca”.
Altre notizie ed informazioni della scuderia al sito web http://www.palladiohistoric.it/
Fonte: Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic |Andrea Zanovello
Foto: Marco Ferretti

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su