Scuderie. La MRC Sport al Rally di Caltanissetta e del Vallone

Due equipaggi della MRC Sport hanno preso parte nello scorso fine settimana alla 20esima edizione del Rally di Caltanissetta e del Vallone, gara che assegnava anche il Trofeo Tornatore ed era valida come ultimo round della Coppa Italia 8^ zona e del  campionato siciliano.
Sugli asfalti di Caltanissetta, Mussomeli, Milena e San Biagio Platani si sono tenute sfide accesissime alla ricerca degli ultimi punti disponibili per entrare di diritto fra i protagonisti  della finale nazionale del CRZ, che si disputerà sulle strade laziali del Rally di Cassino e Pico il 5 e 6 novembre.
Il tandem turco formato da Burak Cukurova e Burak Akcay su Skoda Fabia si è piazzato al terzo posto della classifica assoluta, così come di gruppo RC2N e di classe RC Rally 2, al termine di una gara condotta con grande padronanza. “All’inizio abbiamo pagato dazio – ha detto lo stesso Cukurova – non conoscevamo le strade a differenza della maggior parte degli altri concorrenti. Una volta prese le misure abbiamo fatto la nostra gara, macinando posizioni su posizioni. Eravamo quarti all’inizio della seconda tornata di prova, poi l’uscita di scena del nostro compagno di scuderia, Tullio Versace, ci ha fatto avanzare di un’altra posizione, che abbiamo difeso fino alla fine”.
Come anticipato dal pilota turco, la gara non è stata fortunata per il secondo equipaggio del club pordenonese, quello formato da Tullio Versace e Simone Crosilla, anch’essi su Skoda Fabia.
“Eravamo secondi fino alla quinta speciale – ha raccontato Versace – sebbene non avessi trovato ancora il set up ottimale. Alla sesta ci siamo fatti superare scivolando al terzo posto. Dopodiché, all’inizio del secondo giro di prove abbiamo avuto un inconveniente tecnico e siamo stati costretti a ritirarci. Peccato perché con il nuovo set up e nuove gomme avremmo potuto sicuramente migliorare ancora”.
Fonte: Piergiorgio Grizzo ufficio stampa

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su