Scuderie. La MRC Sport alla Cronoscalata Iglesias-Sant’Angelo

Tra i 50 iscritti alla 31esima edizione della Cronoscalata “Iglesias – Sant’Angelo” c’erano anche 5 alfieri della MRC Sport. La gara si è svolta tra sabato 5 (prove libere) e domenica 6 novembre (manches di gara) tra il km 43,68 e il km 49,6 della Statale che da San Benedetto (Iglesias) porta a Sant’Angelo (Fluminimaggiore).
Alberto Contini alla guida di una Honda Civic (nella foto in alto) si è piazzato ottavo in classifica assoluta, nonché primo di gruppo e classe Prods-2000. A seguire il suo commento: “Il sabato delle prove è stato impegnativo per colpa del meteo. La pioggia abbondante ha reso il tracciato scivoloso e sporco. Domenica decisamente meglio. La prima manche molto bene, ho preso anche un piccolo rischio in un tratto veloce che mi ha consentito di chiudere i 4′ netti. Nella seconda, correndo pulito ed accorto, sono riuscito ad abbassare ulteriormente il tempo. Era al debutto su questa macchina, gentilmente prestata da un caro amico. Una vettura molto performante, che ha grandi margini: bisognerebbe farci molti chilometri. Nel complesso un bellissimo week end, sono molto soddisfatto”.
Alessio Piredda, che su Peugeot 106 ha chiuso 18esimo assoluto, terzo di gruppo e secondo di classe, si è espresso così: “Felicissimo nel complesso per come è andata la gara. Ho un po’ di rammarico per essermi girato in tutte e due le manche, ma portiamo a casa un secondo di classe Prod s1600. Purtroppo il meteo ha compromesso il grip del tracciato. Ringrazio in primis tutti gli sponsor che mi hanno supportato, tutti gli amici che mi son stati e vicino e non per ultimo la mia scuderia”.

Alessio Cuccheddu su Citroen Saxo si è classificato 26esimo nella assoluta, quarto di gruppo RS e primo di classe RS 1.6.

Pietro Paulis, al suo esordio, era alla guida di una Citroen C2. Per lui un 40esimo posto nella assoluta, 11esimo di gruppo e quinto di classe.”E’ stato il mio esordio in questo mondo, nuovo per me, ed è stata una bellissima esperienza – ha raccontato – un po’ teso, abbiamo trascorso 2 giorni sotto la pioggia, quindi il meteo diciamo che non ci ha aiutato; avevo qualche preoccupazione non conoscendo la vettura, ma alla seconda manche ho migliorato e la mia vittoria è stata arrivare a questa gara e fare questo famoso debutto, sperando sia la prima di tante gare”.

Prova sfortunata invece per Giuseppe Biccheddu su Citroen Saxo. “Mi sono dovuto ritirare per un problema tecnico – ha detto – ma sono contento di essere tornato alle gare dopo un po’ di anni. È stato un fine settimana divertente insieme a tanti amici”.
Fonte: ufficio stampa Piergiorgio Grizzo
Foto: ufficio stampa | foto Magnano


 

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

CIV 2023: comincia tutto da qui

Presentata al Motor Bike Expo la nuova stagione di quell’ampio progetto di crescita del talento che è il CIV, testimoniato anche dalla consegna a Vuono,

error:
Torna su