Torna la leggendaria Jaguar C-Type

E’ LA “CONTINUATION 70-EDITION” REALIZZATA DAL REPARTO CLASSIC PER CELEBRARE L’ANNIVERSARIO DEL TRIONFO ALLA 24 ORE DI LE MANS DEL 1953.
LE JAGUAR C-TYPE CHE A LE MANS POLVERIZZARONO IL RECORD SUL GIRO E FURONO PROTAGONISTE DI UNA STORICA DOPPIETTA.
A settant’anni dall’apice della sua attività sportiva, Jaguar lancia le Jaguar C-type Continuation. Equipaggiate con i pioneristici freni a disco, queste vetture dominarono la 24 Ore di Le Mans del 1953 piazzandosi al primo, secondo, quarto e nono posto e battendo il record di velocità media sul giro.

Jaguar Classic ha presentato due esclusive C-type Continuation per celebrare i successi ottenuti dalle pioneristiche vetture del 1953. Ogni “70-Edition” presenta delle distintive caratteristiche e sarà costruita nell’avanguardistico impianto della divisione Classic Works a Coventry.
Queste due Jaguar C-type Continuation arrivano settant’anni dopo che le C-type dell’epoca, equipaggiate con gli avveniristici freni a disco, raggiunsero l’apice del successo nelle competizioni sportive dominando nel 1953 la 24 Ore di Le Mans. Quell’anno furono iscritte 4 Jaguar, che terminarono la gara al primo, secondo, quarto e nono posto. La coppia vincente di piloti era composta da Tony Rolt e Duncan Hamilton, che percorsero oltre 2.500 miglia (più di 4.000 km) ad una velocità media di 105,85 miglia orarie (oltre 240 km/h), battendo il precedente record e facendo diventare la C-type la prima auto a vincere la storica competizione con una velocità media di oltre 100 miglia orarie. Una testimonianza reale della straordinarietà di queste vetture Jaguar. 
Entrambe le C-type Continuation “70-Edition” sono state allestite con colorazioni e finiture evocative, con badge smaltati in argento realizzati a mano, cuciture e ricami “70-Edition” e con inserti tondi dipinti che riportano il numero di gara 70. La prima di queste limited edition è stata rifinita con un’esclusiva colorazione Verbier Silver e interni in pelle Cranberry Red.  Questa combinazione cromatica non è mai stata più replicata e trae ispirazione dal Platinum Anniversary della C-type. La seconda vettura “70-Edition” è un tributo alla vittoriosa auto di Rolt e Hamilton del 1953, la C-type XKC051, ed è stata rifinita con i colori British Racing Green del Works Team e con interni in pelle Suede Green. Il logo “70-Edition” si ispira alle peculiarità visive della C-type e originariamente fu creato dal designer Jaguar Malcolm Sayer, famoso per aver dato vita alle forme della D-type e della E-type.
Ogni “70-Edition” presenta uno specifico alloggiamento per la chiave e un’esclusiva placca sul cruscotto realizzati dalla gioielleria Deakin & Francis. Fondata nel 1786, la Deakin & Francis vanta oltre 230 anni di attività nel settore e rappresenta la più antica gioielleria manufatturiera d’Inghilterra.
Per queste limited edition hanno realizzato la placca del cruscotto utilizzando il serbatoio del carburante di una C-type del 1953.

Matthew Bailey, Senior Manager for Strategy and Business Development di Jaguar Land Rover Classic, ha dichiaro: “Ogni C-type Continuation è un veicolo raro e speciale, in grado di impreziosire qualsiasi collezione. Siamo molto felici di poter presentare queste due splendide limited edition che commemorano un anno davvero fondamentale per Jaguar e per il mondo delle competizioni sportive. Nel 1953, l’introduzione del freno a disco abbinata all’intelligente design e all’elevato livello ingegneristico della C-type, consentirono al veicolo di dominare la 24 Ore di Le Mans. La C-type è una vettura storicamente molto significativa, la prima, settant’anni fa, a presentare la pioneristica tecnologia dei freni a disco che oggi ormai consideriamo come una dotazione scontata nell’industria automobilistica.”

Realizzati a mano impiegando oltre 3.000 ore di lavoro presso la divisione Jaguar Classic Works di Coventry, tutti i modelli C-type Continuation compresi i “70-Edition”, vengono costruiti seguendo le specifiche tecniche delle vetture del 1953.
Sotto il corpo vettura in alluminio, è alloggiato un motore di 3,4 litri con sei cilindri in linea, la cui costruzione ha richiesto nove mesi. Questa unità è dotata di tripli carburatori Weber 40DCO3 meticolosamente rinnovati, che producono 220 CV di potenza. Il team di Jaguar Classic ha riposto una maniacale attenzione al dettaglio. Analizzando il materiale di repertorio, le immagini del serbatoio del liquido dei freni hanno mostrato che, sulle auto originali, questo elemento presentava delle staffe, senza dubbio progettate per l’applicazione su un altro veicolo, ma che sulla C-type non avevano alcuna funzionalità. Per la massima autenticità con i modelli dell’epoca, le C-type Continuation mantengono questa anomalia costruttiva.

Il team di Jaguar Classic ha contribuito a donare nuova vita alla gloriosa eredità Jaguar attraverso ricerche approfondite, conoscenze ingegneristiche e moderni strumenti a disposizione di Jaguar Land Rover, inclusa l’avanzata modellazione CAD. Le C-type Continuation vengono quindi realizzate utilizzando le medesime metodologie e tecniche costruttive dell’epoca, in modo da garantire a queste vetture l’assoluta autenticità con i modelli originali.
Le prime C-type Continuation sono state completate e sono pronte per essere consegnate ai loro entusiasti proprietari in tutto il mondo.
Tutti i modelli Continuation sono approvati dalla FIA e idonei a partecipare ai vari eventi FIA riservati alle auto storiche, tra cui la Jaguar Classic Challenge, che si svolge su una grande varietà di circuiti compresi quelli di Le Mans e Silverstone.
Le limited edition delle C-type Continuation sono ora disponibili. Per configurare la propria vettura è possibile utilizzare il visualizzatore 3D di Jaguar Classic all’indirizzo: https://classicvisualiser.jaguar.com
Fonte e foto: ufficio stampa Jaguar Land Rover Italia

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

error:
Torna su